Cari Amici,

Salute e Sviluppo, la ONG dei Camilliani, vi scrive per mano del Presidente p. Efisio Locci, per augurarvi un sereno Natale ed un 2016 ricco di serenità e di bene.

Questa lettera è un pensiero speciale che vi rivolgiamo come augurio di buone feste ed è l’occasione per raccontarvi i numerosi progetti che stiamo portando avanti nel mondo grazie anche alla collaborazione e il sostegno di tutti voi.

Lavoriamo ogni giorno con dedizione ed impegno in Africa e in India. Kenya, Burkina Faso, Repubblica Centrafricana, Togo e lo stato di Tamil Nadu sono terreno di sfida costante e continua dove combattiamo la fame e la malattia.

In Burkina Faso, stiamo completando la messa in coltura di 50 ettari di terreno per riso, mais, ortaggi e stiamo costruendo un centro di produzione totalmente meccanizzato per accrescere e selezionare i prodotti. Il progetto fa parte del “sistema” della filiera di sviluppo Bagrepole che comprende produzione, lavorazione e commercializzazione dei prodotti. Un altro progetto vede  il nostro impegno nella costruzione e l’equipaggiamento di una scuola materna, primaria e secondaria per sopperire al problema della scolarizzazione nel paese.

In Repubblica Centrafricana, teatro di una crudele guerra dimenticata, è in costruzione il reparto di degenza chirurgica dell’Ospedale Giovanni Paolo II, dove stiamo realizzando un reparto totalmente dedicato ai post operati. Stiamo provvedendo, inoltre, al potenziamento dei servizi dell’ospedale tali da renderlo una struttura in grado di far fronte alle necessità sanitarie della popolazione locale. Inoltre, è appena volto al termine il piano di assistenza sanitaria ed alimentare per la popolazione infantile di Bossemptélé, dove abbiamo garantito un aiuto concreto per ridurre gli alti indici di mortalità e morbilità infantile che caratterizzano il territorio.

In Kenya, sulle rive del Lago Vittoria, stiamo costruendo un sistema idrico per oltre 50.000 beneficiari che vivono oggi al limite della sopravvivenza e senza acqua potabile. Nel distretto di Imenti Sud, stiamo completando la ristrutturazione del polo pediatrico dell’Ospedale Diocesano ed il suo collegamento con altri cinque centri ambulatoriali nel territorio della Contea. A Karungu, abbiamo da poco avviato un piano di azione di lotta al cancro per la popolazione  femminile, insistendo sulla diagnosi precoce come strategia per il contenimento del tumore al seno e alla cervice.

In Togo, abbiamo concluso il progetto di lotta contro l’anemia falciforme con un notevole impegno nella formazione e prevenzione.

In India, abbiamo realizzato un campus di accoglienza e formazione per 100 ragazze e 100 ragazzi sieropositivi. Oltre all’accoglienza e al trattamento della malattia, la struttura offre percorsi di apprendimento scolastico e sviluppo di competenze professionali per introdurre i ragazzi nel mercato del lavoro.

Molti sono ancora i progetti che necessitano di finanziamento adeguato per poter divenire operativi. E’ per questo che, pieni di speranza, accoglieremo ogni vostro aiuto come un grande dono, garantendovi il nostro impegno per migliorare le condizioni sanitarie delle popolazioni dei paesi in via di sviluppo e contribuire alla loro crescita ed autonomia.

Desideriamo ringraziare ciascuno di voi per il sostegno dato, così come esprimiamo gratitudine a tutti coloro che vorranno unirsi all’impegno umanitario di Salute e Sviluppo per  “dare cibo agli affamati, acqua agli assetati, cura agli ammalati e istruzione ai più giovani”. 

Fiduciosi di poter contare su tutti voi, vi auguro un sereno Natale e felice Anno Nuovo.

                                                                                                        p. Efisio Locci

                                                                                            Presidente di Salute e Sviluppo

---