• Piazza della Maddalena 53 - 00186, Roma
  • Tel. +39.06 899 28 151-2-3-4
  • info@salutesviluppo.org

Acqua per Karungu

 

 

IL PROGETTO

logo-acqua-Karungu

Salute e Sviluppo, ONG con esperienza pluriennale in ambito di progettazione e gestione di interventi per lo sviluppo socio economico dei popoli, ha avviato nel  maggio 2014 il progetto triennale “Favorire l’accesso all’acqua potabile e ai servizi igienici di base per la popolazione della Divisione di Karungu, Kenya”, grazie al finanziamento del  Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

L’accesso all’acqua potabile costituisce condizione prioritaria propedeutica, sia all’efficacia degli interventi sanitari che allo sviluppo economico locale. La mancanza di essa  e di servizi igienici è alla base di un tasso di insalubrità sconcertante che alimenta la malattia e frena lo sviluppo.
Il progetto prevede la realizzazione di un sistema idrico articolato in chioschi d’acqua presso scuole e punti di aggregazione amministrati da gruppi di gestione locale per oltre 16.000 beneficiari della divisione di Karungu. Inoltre, è prevista la creazione  dei servizi igienici primari e  la formazione del personale addetto.
Il tutto è supportato da intense campagne di educazione igienico-sanitaria e di sensibilizzazione per la comunità locale.
A Karungu la popolazione vive al limite della sopravvivenza.  La prossimità al Lago Vittoria ha favorito l’instaurarsi di un rapporto di dipendenza con un’acqua da sempre contaminata. Su queste stesse sponde sta per concretizzarsi un modello di sistema idrico e di trattamento dell’acqua mai realizzato prima in Kenya.

Ad oggi abbiamo:

•  costituito un gruppo di gestione dell’acqua, espressione di un’Assemblea popolare,
•  realizzato parte del sistema idrico,
•  formato 10  artigiani sulla costruzione dei servizi igienici primari,
•  formato 50 studenti delle scuole secondarie sulla gestione sostenibile delle risorse idriche e sulla diffusione di nuove tecnologie ed energie rinnovabili per lo sviluppo delle comunità rurali.

bambino